Ultimi articoli

Mananera

Fatti e Misfatti

“NON POTETE PIÙ DIRE…” – IL DISCORSO DI SARA CUNIAL ALLA CAMERA CON FONTI VERIFICABILI

“NON POTETE PIÙ DIRE…” – IL DISCORSO DI SARA CUNIAL ALLA CAMERA CON FONTI VERIFICABILI (VIDEO IT/ENG)

La dichiarazione di voto di Sara Cunial, già rimossa da YouTube e Facebook, sottotitolata in Inglese e corredata da TUTTE LE FONTI dalle quali sono stati presi DATI e INFORMAZIONI. Quelle stesse informazioni che il Vice Presidente Mandelli ha definito false, sono in realtà UFFICIALI e INCONTESTABILI, già depositate alla Camera in varie interrogazioni e perciò vagliate anche da un Sindacato Ispettivo che ne ha certificato la validità*.

 

Non potete più dire che si tratta di una emergenza, perché ormai sono passati quasi due anni dall’inizio di questa isterica gestione.

Non potete più dire che del COVID non si sa niente, perché ormai c’è una letteratura molto consolidata, che risale addirittura a prima della cosiddetta pandemia.

Non potete più dire che non esistono cure, perché è dalla primavera del 2020 che si conoscono i rimedi, ed ora anche EMA ha iniziato ad approvare i primi farmaci.

Non potete più dire che il plasma convalescente non è una soluzione per i casi che non richiedono ospedalizzazione, perché chi lo ha dimostrato lo ha pagato a caro prezzo.

Non potete più dire che il Vaccino è la sola alternativa, perché non è un vaccino ma una terapia sperimentale genica ed è illecito costringere indirettamente gli italiani a fare da cavie a questa sperimentazione.

Non potete più dire che i vaccini non sono sperimentali, perché ancora non è finita nemmeno la sperimentazione del primo vaccino autorizzato.

Non potete più dire che i vaccini sono sicuri perché non sapete neanche voi cosa contengono. Anzi, le notizie che ci pervengono dal mondo sono chiare: milioni di lotti confiscati in tantissimi paesi a causa di sostanze estranee, anche molto pericolose, non riconosciute e non riportate in etichetta.

Non potete più dire che non si può raggiungere l’immunità di gregge senza il vaccino, perché è stato dimostrato che già gran parte della popolazione è immune senza questo siero, motivo per cui non volete che si diffondano i test sierologici relativi.

Non potete più dire che i vaccini sono efficaci, perché i conti sono stati fatti e la diminuzione del rischio supera di poco lo zero.

Non potete più dire che non ci sono rischi nella vaccinazione, perché i numeri delle reazioni avverse dei database di Gran Bretagna, Stati Uniti ed Europa parlano da soli. Leggeteli!

Non potete più dire che la vostra strategia è il vaccino volontario, perché state piano piano obbligando tutti a farlo in modo indiretto, con ricatti sociali, stalking e mobbing. State usando la pandemia come scusa per le riforme sociali, lavorative ed economiche “lacrime e sangue” che il vostro Recovery chiede come riscatto.

Non potete più dire che tutte le misure messe in atto sono solo per l’emergenza, perché l’OMS ha pubblicato un paper – finanziato da Bill Gates e da Rockefeller – sull’uso permanente del passaporto vaccinale.

Non potete più dire “ce lo chiede l’Europa” perché nel Regolamento UE 2021/953 all’articolo 36 troviamo scritto: “è necessario evitare la discriminazione diretta ed indiretta di persone che HANNO SCELTO DI NON ESSERE VACCINATE”.  Frase che nel SOLO CASO DELLA TRADUZIONE ITALIANA è stata sapientemente occultata dalle manine dei palazzi pilotate dai ladri di verità che si divertono a sabotare i testi normativi di riferimento. Lo Scopo del Covid Pass Europeo – che è Green solo in Italia (evidentemente in linea con le nucleari visioni del Ministro Cingolani) – è quello di “agevolare l’esercizio del DIRITTO DI LIBERA CIRCOLAZIONE da parte dei titolari”. NOTARE LIBERA, no SOTTO RICATTO.

L’Art 3, paragrafo 6 del Regolamento recita: “Il possesso dei certificati di cui al paragrafo 1 NON COSTITUISCE UNA CONDIZIONE PRELIMINARE PER L’ESERCIZIO DELLA STESSA LIBERTA’ DI CIRCOLAZIONE!”.

Non potete più dire che rispettate la priorità delle fonti normative perché nell’accettare il compromesso al ribasso per i salivari, la cui implementazione è regolamentata dalla famosa Circolare del Ministero della Salute, stabilite che con un PIZZINO di Speranza si decida la vita o la morte sociale, lavorativa ed economica dei cittadini italiani e di questo Paese. Ricordo che i salivari rapidi hanno pari efficacia e quindi pari errore dei nasali da tortura cinese.

Non potete più raccontare la favola dell’immunizzazione che sanno raccontare così bene i venditori di vaccini, anche qui dentro. Quanti colleghi tamponati o peggio vaccinati qui dentro possono dirsi immuni e quindi giurare di non essere contagiati e di non contagiare? Io mi posso sentire sicura se vengo in contatto con la collega plurivaccinata Lorenzin o sono nelle stesse condizioni dei pazienti dell’ospedale S.Eugenio, chiuso per focolaio Covid con i sanitari tutti vaccinati?

Non potete più dire che i vaccinati non contagiano, ormai le notizie di vaccinati contagiati e contagiosi sono all’ordine del giorno (non ultima quella dell’ospedale S. Eugenio, chiuso per focolaio Covid tra i vaccinati sanitari).

Non potete più dire che lavorate per il popolo perché i membri del CTS, così come gli esperti dei salotti televisivi, sono TUTTI – e dico TUTTI – pagati dalle case farmaceutiche.

Non potete più dire che avete un rigoroso sistema di farmaco vigilanza perché abbiamo capito dalla incoerenza dei dati tra Aifa e Iss che non riuscite più a reggere il palcoscenico e siete così costretti a mandare in crash i diversi sistemi informatici sanitari nazionali e regionali.

Non potete più dire che è per il nostro bene, perché gli italiani non sono mai stati così male.

Non potete più dire che è una situazione mondiale, perché sempre più paesi stanno azzerando le misure d’emergenza.

Non potete più dire che siamo in democrazia, perché con le vostre parole e i vostri atti, sta sparendo ogni diritto e libertà e da troppo tempo ormai chi esercita le libertà costituzionali e naturali è colpevolizzato e umiliato.

Non potete più parlare dell’utilità delle mascherine, dopo le vostre belle foto senza mask ai vari eventi ufficiali e mondani.

Non potete più dire che i vaccini fanno bene perché i report delle autorità sanitarie mondiali che voi censurate ci dicono che i casi di reazioni avverse sono in continuo aumento tra i vaccinati, colpiscono tutti, e soprattutto i giovani: ad esempio in Israele (in cui il tasso di popolazione vaccinata è tra i più alti al mondo) il Report ufficiale degli effetti avversi dei vaccini Pfizer di aprile 2021, riporta un incremento della mortalità del 22%. E vi risparmio l’ultimo perché è da ecatombe.

Nel gruppo di età 20-29 anni l’aumento di mortalità è drammatico! Stiamo parlando di un +32% che ci dice che il vaccino è molto più mortale per i giovani che non per le persone più anziane! C’è una stretta correlazione tra il numero di persone vaccinate ogni giorno ed il numero di morti al giorno per ciascuna delle fasce di età.

Il rischio di morte dopo la seconda vaccinazione è maggiore che dopo la prima. C’è un aumento considerevole – addirittura del del 26% – di tutti i problemi cardiaci nelle persone al di sotto dei 40 anni (miocarditi e pericarditi). E ancora: alta prevalenza di perdite mestruali, danni neurologici, scheletrici e sulla pelle… i casi di coagulopatia sono all’ordine del giorno, così come gli infarti al miocardio, ictus, aborti spontanei, interruzione del flusso sanguigno agli arti inferiori e superiori, embolie polmonari.

Non potete più dire che i vaccini evitano la malattia perché il dato ufficiale del Ministero della Salute Israeliano del 13/08/2021 dice che l’81% dei casi gravi in ospedale sono vaccinati con 2 o tre dosi!

Non potete più dire che il vaccino migliora la vita perché in Gran Bretagna i morti vaccinati sono più del doppio di quelli non vaccinati! Un interessante documento ufficiale della Sanità britannica, pubblicato il 3 settembre 2021, afferma che i casi della variante Delta aggiornati al 29 agosto 2021 indicano 1798 morti, di cui 536 NON vaccinati (30% del totale) e 1233 vaccinati (69% del totale).

QUINDI LA MORTALITÀ PER I VACCINATI È PIÙ CHE DOPPIA RISPETTO AI NON VACCINATI!

Non potete più dire che chi muove critiche alla campagna vaccinale ha paura perché i dati ufficiali qui riportati riguardano Paesi che della vaccinazione hanno fatto sfoggio in tutto il mondo.

Non potete più dire che 1/3 degli italiani è diventato all’improvviso no-vax, o pensare che chi muove critiche abbia “paura” del vaccino perché la paura non ha origine dai cittadini, la paura è stata la chiave di chi ha gestito e continua a gestire in modo altamente discutibile l’emergenza e, indegnamente, ricopre incarichi a livello governativo.

Non potete più dire di essere onesti intellettualmente. Non parlo tanto alla maggioranza, la cui parte dissidente, ritirando gli emendamenti e votando contro emendamenti per diffondere salivari rapidi e test sierologici, ha svelato le sue reali posizioni, ma anche dell’opposizione.

“Il Certificato Verde segna un primo passo verso la definitiva eliminazione degli ostacoli alla libera circolazione che tanto hanno danneggiato la nostra economia. Questo strumento deve essere implementato nel tempo più breve possibile, in modo che diventi effettivo già prima dell’inizio della stagione estiva”. Questa è la dichiarazione ufficiale del 19 marzo scorso, della leader di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni, che difendeva la decisione di istituire un green pass perché “l’adozione omogenea di questa misura in tutta l’Unione europea comporterebbe finalmente il venir meno di tutte le restrizioni”.

FATE CAPIRE PER CHI LAVORATE! GLI ITALIANI SONO STANCHI DI QUESTE PRESE IN GIRO!

Non potete più dire che il green pass migliorerà le nostre vite perché è lo strumento per instaurare definitivamente una dittatura politica fondata sulla paura e su eterne emergenze sanitarie giustificate da basi scientifiche false che si diverte a spaccare la società in schieramenti contrapposti, di buoni e di cattivi, che si affrontano tra loro, anziché combattere il comune nemico.

Non potete più dire che l’Italia è la più brava perché è solo il laboratorio storico degli esperimenti di ingegneria sociale, ed insieme alla Francia, ha la condanna di dover rispondere alle follie delle elite: da una parte Draghi di matrice e fede Goldman Sachs e dall’altra Macron, di marca Rothschild. Il tutto con la regia di Soros e Gates che nel giocare con l’acquisizione di fabbriche di tamponi, terreni agricoli ed hotel di lusso, sono i testimonial delle agenda dei famosi filantropi di Davos, amici di Epstein.

Non potete più mandare il capo di questo Stato a dire che dobbiamo rinunciare alle nostre libertà e alla rivendicazione dei nostri diritti perché lo Stato siamo noi Italiani e siamo pronti a morire per difenderli!

Non potete più dire che vaccinarsi è un atto d’amore perché un atto d’amore senza consenso e sotto ricatto si chiama STUPRO.

 


* Le interrogazioni sono domande scritte che i parlamentari presentano al Governo per sapere se un fatto sia vero, o se il Governo ne abbia notizia, o se abbia preso o intenda prendere provvedimenti su un oggetto determinato (art.128, comma 2). I deputati possono chiedere di ricevere la risposta in Assemblea, in Commissione o scritta. Tutte le interrogazioni sono vagliate da un sindacato ispettivo.
Il SINDACATO ISPETTIVO ha la funziome di verificare le fonti presenti negli atti di controllo e di indirizzo politico (interrogazioni, interpellanze, mozioni, risoluzioni, ordini del giorno) presentati al Governo dai parlamentari di Camera e Senato. Se un atto supera il vaglio del Sindacato ispettivo significa che presenta tutte le condizioni di verificabilità e autorevolezza. In tal caso si possono definire insindacabili le fonti presenti all’interno del documento. Documento che a sua volta diviene esso stesso fonte attendibile.

 

GUARDA IL VIDEO

Tratto da: https://r2020.info/2021/09/14/non-potete-dire/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *