Ultimi articoli

Mananera

Fatti e Misfatti

Vacci Vostri

ARTICOLO FONDAMENTALE PER AVERE UN’OTTICA LIBERA DA PREGIUDIZI. LE PAROLE SONO LE STESSE RIPORTATE NELL’ARTICOLO (PUOI CONTROLLARE) MA HO PREFERITO IL COPIA ED INCOLLA PER “SOTTOLINEARE CON LETTERE MAIUSCOLE” ALCUNI PASSAGGI PECULIARI

PAROLE CHIAVE DA DIGITARE SU GOOGLE INDIRIZZO INTERNET DELL’ARTICOLO DEL GIORNALE “IL TEMPO”
analisi private vaccini https://www.iltempo.it/cronache/2018/12/23/news/vaccini-obbligatori-news-risultati-analisi-choc-esavalente-rosolia-dna-biologi-aifa-1100820/

State attenti a quei vaccini.
C’è tutto, non quel che serve Mesi di prove e controprove, poi la risposta dei controlli cofinanziati dall’ordine biologi. Manca la rosolia in quello che dovrebbe debellarla. Dna umano e diserbanti nell’altro Franco Bechis 23 dicembre 2018

L’idea era nata durante la scorsa legislatura per i lavori della commissione parlamentare di inchiesta sull’uranio impoverito. Vero che i casi di malattia e morte di tanti nostri militari avevano relazione evidente con le condizioni di impiego sugli scenari delle missioni. Ma c’era anche un’altra condizione comune fra tutti quei casi: per essere inviati in Afghanistan piuttosto che in Libano o in Iraq e in tutti gli scenari delle missioni di pace, i nostri militari venivano sottoposti a una quantità impressionante di vaccinazioni. E a qualcuno – fra cui l’attuale presidente dell’ordine dei biologi (che allora era parlamentare) Vincenzo D’Anna era venuto un dubbio: non poteva essere anche in quelle vaccinazioni la causa dell’insorgenza di quei mali? IL DUBBIO DOVREBBE ESSERE LA STRADA D’INDAGINE MAESTRA PER OGNI UOMO DI SCIENZA. In epoca di guerra di religione sulle vaccinazioni obbligatorie, anche quella semplice ipotesi da verificare sembrò SCANDALOSA. Poco conta che D’Anna, come in genere tutti i biologi, non sia affatto un no vax. Anzi, era ed è convintissimo sulla utilità e l’efficacia dei vaccini. E in effetti l’indagine proposta non aveva caratteristiche ideologiche, ma lo scopo di escludere l’ipotesi ad esempio di una partita di vaccini non prodotta a regola d’arte. C’E’ VOLUTO DEL BELLO E DEL BUONO PER TROVARE QUALCUNO DISPOSTO AD EFFETTUARE DEI CONTROLLI INDIPENDENTI SUI VARI LOTTI DELLE PIU’ COMUNI VACCINAZIONI. Ma alla fine qualcuno c’è stato. Ed alcuni laboratori indipendenti del Nord Est Italia per mesi e mesi hanno effettuato analisi e controanalisi di laboratorio, più volte ripetute su lotti diversi dello stesso vaccino quando insorgevano anomalie di qualsiasi tipo. In alcuni casi la prova scientifica ha dato l’esito che ci attenderebbe: vaccini prodotti a regola d’arte. In altri no. Per due di questi i risultati delle analisi biologico-genomiche (i cui referti sono in possesso de Il Tempo) sono stati clamorosi. E preoccupanti, perché i campioni prelevati da diversi lotti tutto sembravano meno che essere confezionati secondo le regole. In un caso, quello del vaccino da impiegare per morbillo, rosolia, parotite e varicella, si è rilevata la totale assenza degli antigeni del virus della rosolia. Quegli stessi lotti sarebbero quindi stati utilizzati per MIGLIAIA di vaccinazioni inutili, perché in assenza dell’antigene necessario chiunque sia stato vaccinato può prendersi la rosolia esattamente come non avesse mai visto un vaccino. Nel secondo referto di laboratorio analisi e contro analisi che riguardavano un vaccino multivalente per non contrarre fra l’altro difterite, tetano, pertosse ed epatite B, è stata rilevata la presenza di sostanze che non dovevano esserci (ad iniziare dal dna umano) e sia pure in dosi microscopiche potenzialmente dannose per la salute dell’uomo. Questi clamorosi risultati oltre ad essere pubblicati su riviste scientifiche internazionali, porteranno a un esposto che verrà presentato all’Agenzia italiana del Farmaco, alla sua madre europea Ema, ai nas dei carabinieri e alle competenti procure della Repubblica. Non essendo scienziati abbiamo chiesto quindi al presidente dell’ordine dei biologi, D’Anna, di spiegare in maniera comprensibile anche a tutti i consumatori il preoccupante risultato di quelle analisi. Il Tempo- Lei è presidente dei biologi italiani. Devo farle la domanda di rito: sarà mica uno di quegli estremisti no vax? D’Anna- Io? No, assolutamente. Come tutti i biologi credo nella utilità delle vaccinazioni, sono un pro-vax. E non è manco a tema l’utilità o meno dei vaccini in queste analisi di laboratorio. L’indagine è stata sulla qualità della realizzazione dei prodotti messi in commercio, non sull’efficacia o meno teorica del vaccino. Il Tempo- E i risultati di queste analisi quali sono stati? D’Anna- Hanno rilevato decine di impurità in più lotti. E al momento sono state individuate 43 sostanze improprie, nel senso che lì non si sarebbero dovute trovare. Il Tempo- Improprie? Cioè? D’Anna- Anticrittogamici, diserbanti, glifosato, antibiotici, antimalarici… Il Tempo – La fermo. Non sono uno scienziato. Se mi dice diserbanti capisco che non dovrebbero esserci. Ma se mi cita gli antibiotici, le chiedo perché: non devono esserci in un vaccino? D’Anna- No, un antibiotico non deve stare in un vaccino. Un antimalarico neppure. Come un erbicida. Si è trovata alle analisi tutta una serie di inquinanti che lì non dovrebbero esserci. Il Tempo-In quantità minuscole, spero… D’Anna- Certo, parliamo di nanogrammi, di nanoparticelle. Ma tenga presente che non si tratta di sostanze ingerite, MA INIETTATE, ASSORBITE e in alcuni casi (ad esempio l’alluminio) non smaltibili. Ma non è nostro compito accertare né la nocività, né la tossicità dei materiali. Però da quelle analisi è venuto fuori altro. Come l’assenza del virus della rosolia, che in sé potrebbe configurare una frode in commercio, perché migliaia di bambini che si sono vaccinati con quel lotto non sarebbero coperti verso la rosolia. E poi sono state rilevate quantità improprie di dna fetale…

Il Tempo – Dna fetale? D’Anna – Sì, perché i virus vengono fatti replicare per fare le dosi occorrenti su materiale fetale da aborto, oppure su uova di galline. Ed è per quello che trovi i diserbanti o il glifosato, gli anticrittogamici e gli antiparassitari… Il Tempo- Ma in un vaccino non dovrebbero esserci quelle tracce per quanto minuscole, no? D’Anna – Certo che non devono esserci… Il Tempo – E non c’è stato un esame pubblico di laboratorio su quelle dosi? D’Anna- Lei l’ha visto? Ne conosce i risultati? PURTROPPO C’E’UN’APORIA GIURIDICA: i test sul prodotto finito non sono obbligatori per il produttore. Li dovrebbero fare le strutture statali che proteggono la salute dei cittadini. MA IO NON LE HO MAI VISTE. Anche perché qualsiasi risultato è tenuto SEGRETO un po’ come la ricetta della Coca Cola, per evitare che qualche concorrente copi la formula industriale di produzione del vaccino. Il Tempo – Ma se nei laboratori di Stato fossero emersi i clamorosi risultati che stiamo citando, che cosa sarebbe accaduto? D’Anna- Avrebbero dovuto chiamarsi il produttore dei vaccini e chiedere spiegazioni. Certo dovrebbero chiedere come fanno ad esserci gli anticorpi della rosolia se non c’è l’antigene? Per quanto riguarda il vaccino per tetano, difterite etc… non sono stati trovati quattro distinti tossoidi (che sono antigeni proteici) come dovrebbe essere, ma una sola macromolecola fatta da queste quattro proteine denaturate (quelle del tetano, difterite, etc…) dalla presenza di un conservante come la formaldeide. Questa macromolecola precipita al fondo della provetta e attaccata con tripsina non risponde… Il Tempo- Qui seguirla diventa difficile. Vado al sodo: non dovrebbe accadere così in quei vaccini. Questo mi vuole dire? D’Anna- Esatto. Dovrebbero esserci le quattro proteine dei vaccini previsti che se attaccate con tripsina dovrebbero sciogliersi. Questo non accade, e quindi nella macromolecola non ci sono solo proteine. Faremo un esposto all’Aifa e all’Ema per capire se sono a conoscenza di queste cose. Il Tempo- Nei primi lotti di vaccini doveva esserci la rosolia e non c’è. E mi è chiara l’inutilità. Capisco meno le conseguenze della macromolecola in questi altri vaccini… D’Anna- Primo: anche tutto fosse lecito ed innocuo al minimo bisognerebbe informarne le autorità ed i cittadini che usano i vaccini. Secondo: in questi vaccini è stato riscontrato un numero significativo di peptidi (cioè frammenti corti di sequenze di aminoacidi) di origine batterica, probabilmente provenienti da batteri avventizi che contaminano le colture. A questi si aggiungono 65 sostanze chimiche contaminanti, 35% note, (finora abbiamo replicato i risultati su un solo lotto, l’unico disponibile tramite le farmacie su tutto il territorio italiano da oltre un anno), di cui 7 sono tossine chimiche, anche questi composti devono essere confermati nella struttura da uno studio con standard di controllo. Il Tempo- Quindi? D’Anna- Quindi bisogna che le agenzie ripetano queste analisi, facciano i controlli e rendano pubblici sia i risultati che il loro giudizio. Noi faremo la nostra parte. Ad esempio il prossimo 25 gennaio a Roma dove abbiamo organizzato un grande convegno dal titolo «Vaccinare in sicurezza» con la partecipazione di scienziati italiani, tra i quali GIULIO TARRO da poco insignito negli Usa del premio di miglior virologo, e stranieri. Le analisi fatte serviranno anche ad alimentare il dibattito scientifico.

CONSIDERAZIONI SUL COVID E SUL VACCINO
VISTE le analisi sulle acque in diverse città italiane (es. ROMA, MILANO,…), le quali hanno accertato l’esistenza del virus, seppur con una carica virale moderata, già presente nel mese di dicembre;
VISTO il rischio di mortalità relativo per determinate categorie (il 15% dei morti ha almeno 60 anni e mediamente 2 patologie croniche; l’80% è ultrasettantenne ed ha almeno 2 patologie croniche);
VISTE le analisi diagnostiche attuali, essere puntuali nella diagnosi, avendo compreso la gravità virale insita in questioni relative il sistema cardiovascolare… e non in questioni inerenti il sistema respiratorio (come inizialmente era ritenuto, compromettendo quindi la prognosi degli ammalati nelle prime 5/6 settimane a partire dal 1 marzo);
VISTE l’efficacia delle terapie a disposizione ed il miglioramento della conoscenza clinica, dovute ai mesi pregressi (cura del plasma, farmaci che hanno 50 anni o più d’esistenza e sono economici COME L’EPARINA, L’Idrossiclorochina {anche se qui c’è una battaglia infinita in merito},…);
TENENDO CONTO della probabilità d’efficacia del vaccino covid stimata intorno al 50% (detto anche dai media);
VISTA la decisione europea di saltare controlli pre-sperimentali per testare direttamente sui volontari (pagati 700 €);
VISTI gli errori governativi nei tempi e nei modi sia per quanto concerne la “chiusura preventiva” che la “riapertura”[qui potrai chiedermi dettagli ulteriori; se vorrai … ];
VISTE le considerazioni scientifiche che esigono una preparazione vaccinale, d’efficacia attendibile, con un’elaborazione clinica non inferiore ai 5 anni… comunque fallaci per i virus mutevoli(RNA);
VISTE le implicazioni inerenti le tecnologie biologiche scelte (OGM), le quali sono un’innovazione dagli esiti a lungo termine non conosciute, con potenziali rischi eugenetici (anche per la prole);
APPURATA la capacità del coronavirus sars cov II di mutare, essendo un virus RNA, e che questa “nuova versione”, in presenza di vaccino effettuato per la “versione vecchia”, comporta rischi di sviluppare una patologia con complicanze acute (correlazione per il 37% delle persone vaccinate) dopo il contagio con la “versione nuova” o con altri virus influenzali {Vedasi Giulio Tarro e molti altri….};
VAGLIANDO ACCURATAMENTE i dati clinici in possesso https://www.epicentro.iss.it/coronavirus/sars-cov-2-decessi-italia;
VISTA l’irrisoria tutela della salute, dovuta all’assenza di obbligatorietà delle analisi sui prodotti finiti (questa è una considerazione opzionale ma è PECULIARE per tutti i vaccini e DETERMINA UNO DEI VERI NODI GORDIANI sull’intera vicenda: APORIA GIURIDICA VINCOLANTE L’ANALISI POSTPRODUTTIVA ……e non solo…. );
VISTI i morti sotto i 20 anni essere 4.
http://www.salute.gov.it/portale/nuovocoronavirus/dettaglioContenutiNuovoCoronavirus.jsp?lingua=italiano&id=5413&area=nuovoCoronavirus&menu=vuoto
IL MISTERO DEI 5 GIOVANI IN RIANIMAZIONE: DI LORO NON C’È TRACCIA NEGLI OSPEDALI https://www.youtube.com/watch?v=quLNxmO_jD8&list=TLPQMTgwODIwMjD9-fsBnQDRXw&index=2
CONSIDERO la questione di un’eventuale obbligatorietà vaccinale come lesiva della salute dell’individuo (“… La legge non può in nessun caso violare i limiti imposti dal rispetto della persona umana.” – art. 32 della COSTITUZIONE), aggressiva della libertà di scelta (“La libertà personale è inviolabile. … … È punita ogni violenza fisica e morale sulle persone comunque sottoposte a restrizioni di libertà…”- – art. 13 della COSTITUZIONE) e del benessere dell’Essere Umano (“La Repubblica riconosce e garantisce i diritti inviolabili dell’uomo…” – SECONDO ARTICOLO DEI PRINCIPI FONDAMENTALI DELLA COSTITUZIONE).

QUINDI… se qualcuno volesse vaccinare A FORZA le persone, oltre una certa età (non meno di 75 anni), allo stato attuale delle cose, NON POTREBBE OPPORSI IN NESSUN CASO (RIPETO IN NESSUN CASO), AL DIRITTO DELL’INOCULATO CHE ESIGA (quanto o più … ripeto… QUANTO o PIU’ ) il CONTROLLO dello stesso vaccino PRESSO UN LABORATORIO DI FIDUCIA … il problema sarebbe trovarlo ………….
P.S. NESSUNO TOCCHI I MIONORENNI!!!!

IL MONDO DEI FARMACI E SOPRATTUTTO DEI VACCINI E’ IN MANO A POCHI… e MOLTO ALTRO (leggere solo se interessati)
https://www.lastampa.it/cronaca/2017/11/14/news/quanto-valgono-i-vaccini-ecco-come-funziona-l-economia-dell-immunizzazione-1.34384721
https://www.youtube.com/results?search_query=byoblu+bayer LA BAYER SATANISTA {digitare su google le seguenti parole per avere un’idea della veridicità sulla questione => “la bayer paga per la causa glifosato”}
NOTA PERSONALE SULL’UTILITA’ DI ALCUNI VACCINI: Perché vaccinarsi per la VARICELLA quando questa sta sparendo ed ha una mortalità irrisoria? Il vaccino per la parotite ha complicanze basse (percentualmente parlando) ed è più importante dopo la maggiore età. Il vaccino per l’epatite B può essere utile ma non prima dei 12 anni, essendo il contagio, praticamente, per via sessuale.
LINK INDISPENSABILI PER AVERE UNA INFORMAZIONE PIU’ AMPIA E COMPLETA
Ti consiglio in particolare il primo link (tra questi qui sotto), gli altri sono solo per ulteriori prese di coscienza, lungi da me fomentare un dibattito più ampio. A me interessa che rifletti adeguatamente sull’utilità di questo vaccino.
https://www.youtube.com/watch?v=xLpV9Zu5bfk&list=TLPQMDkwODIwMjDqFq5UBQBLtw&index=2 ULTERIORI CHIARIMENTI GLOBALI E SPECIFICI – ANTIBIOLOGIA
https://www.youtube.com/watch?v=LL6C1VviF9A COVID: PREVISIONI – NESSUNA TUTELA – REALTA’ INTRICATE – BENEFICIO PER LA FINANZA
{GUADAGNO AZIENDE CHE HANNO LE QUOTE DELLE INDUSTRIE DELLE MASCHERINE}
https://www.youtube.com/watch?v=44SGoLneY80 NUTRIZIONISMO PER IL BENESSERE IMMUNITARIO Franco Trinca minuto 18.00/20.00 circa
https://www.youtube.com/watch?v=YyUwLL26ODs&feature=youtu.be MILITARI UCRAINI MUOIONO PER IL VACCINO
NOTA: Sono molti i casi di indennizzo richiesto | http://www.informasalus.it/it/articoli/danni-vaccino-obbligatorio-risarcimento.php => Questo è estremamente interessante
ma molti, molti di più i casi di danni |
ed anomalie riscontrati | https://www.pianob.info/site/2019/02/i-vaccini-non-sono-sicuri-lo-dice-la-corte-suprema-americana/
| https://www.quotidianosanita.it/scienza-e-farmaci/articolo.php?articolo_id=86455
Non sempre riescono a “pararsi il | http://www.informasalus.it/it/articoli/vaccini-danneggiati-deceduti-veneto.php
deretano con le classiche <Bufale> | https://www.repubblica.it/cronaca/2014/06/24/news/condanne_vaccini_mortali-89886186/
<Fake News>, <complottismi> … | https://www.fiorigialli.it/dossier/view/9_un-altro-mondo-possibile/2157_militari-morti-per-vaccini-i-dati-della-commissione
| https://www.naturalnews.com/049669_vaccine_injury_depopulation_agenda_deadly_side_effects.html

CONSIDERAZIONI FINALI
Ma molti non li troverai perché i genitori non hanno tutti la tenacia e la fortuna (oltre che l’intelligenza e il modo di accorgersi di determinati cambiamenti in tempo); nonché le risorse e le conoscenze burocratico-legislative per riuscire ad arrivare al RISARCIMENTO (NON da parte delle CASE FARMACEUTICHE … MA da Parte DELLO “STATO”). Temo inoltre (qui puoi chiedermi al riguardo cosa ne penso di persona) che molti danni siano difficili da dimostrare… perché si manifestano in ritardo e perché alcune patologie non sono ancora state correlate con tali interventi sanitari.
Si, sto diventando complottista. Ma non come quei pazzi del microchip, degli “alieni lucertoloidi” o dei vaccini assassini; il termine giusto è “Corruzionista”. Volendo essere concisi… il danno deve essere sempre economico/salutare … quindi monetario e la legge, deve proteggere i criminali, anche essendo in diretto o indiretto disaccordo con i principi Costituzionali (ART 1/12) … laddove non basta c’è la “catena dei capri espiatori” (su quest’ultimo periodo/pensiero puoi chiedermi a tu per tu cosa intendo).

PICCOLA RIFLESSIONE SULLA VERITA’
Ma dove risiede la verità? -in un virus pompato all’inverosimile o in predizioni vaghe ( Bill Gates 2015), o molto dettagliate (Fine anni ’90/primo decennio nuovo millennio …. qui le fonti non ti piacerebbero) o “ESTREMAMENTE LUCROSE” (i bound sulla pandemia disponibili dal 2017 => https://scenarieconomici.it/banca-mondiale-e-birs-hanno-emesso-pandemic-bonds-nel-2017-per-pandemie-da-coronavirus/). La verità sta nella ridondanza stomachevole (per me) delle frasi scialbe e illusorie (“…. mille-mila-miliardi!!! ………”) o nelle informazioni che ricerchiamo, vagliamo e “Bilanciamo” razionalmente? Forse la parola Verità sottolinea la percezione della realtà, rimarcando la capacità di scelta in base a ciò che si comprende (degli accadimenti intorno a noi) o di ciò in cui si vuole credere ( https://www.etimoitaliano.it/2014/01/verita.html) … ciò che viene condiviso ed accettato dalla maggior parte della gente (sono convinto che le masse accettano molte ingiustizie senza accorgersene).

D’altronde la realtà è molto più complessa di come vogliono farla apparire ……. e raccontare una realtà più che possibile, ma sconcertante per la fragilità della mente umana, è considerato un’eresia …… dalla stessa mente traviata in nostro possesso … … …. …
Quanto potevo ho fatto. Perdona le argomentazioni collaterali che invadono, ma non troppo, sfere come “GeoPolitica”, “Economia”, “Finanza”, ……

A te resta la scelta!

Sulla corruzione in Italia, che supera i confini territoriali puoi chiedere a Francesco CARBONE. Non è certo mio volere imporre un credo; soprattutto quando si parla di Salute… anche perché sarei ipocrita, visto che per me la Libertà (responsabile) e l’Onore sono Il Bene più importante.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *