Mananera

Fatti e Misfatti

STUDIO SCIENTIFICO SULLE MASCHERINE CENSURATO DA FACEBOOK

Autore

Un recente studio sulla rivista Cancer Discovery ha scoperto che l’inalazione di microbi dannosi può contribuire al cancro del polmone in stadio avanzato negli adulti. L’uso a lungo termine di maschere per il viso può aiutare ad allevare questi pericolosi agenti patogeni.

I microbiologi concordano sul fatto che l’uso frequente di maschere crea un ambiente umido in cui i microbi possono crescere  e proliferare prima di entrare nei polmoni. Quei microbi estranei viaggiano quindi lungo la trachea e in due tubi chiamati bronchi fino a raggiungere piccoli sacchi d’aria coperti da vasi sanguigni chiamati alveoli.

“A lungo si pensava che i polmoni fossero sterili, ma ora sappiamo che i commensali orali, i microbi normalmente presenti nella bocca, entrano spesso nei polmoni a causa di aspirazioni inconsce”. – Leopoldo Segal, Autore dello studio e Direttore del Lung Microbiome Program e Professore Associato di Medicina presso la New York University Grossman School of Medicine

Secondo lo studio, dopo aver invaso i polmoni, questi microbi causano una risposta infiammatoria nelle proteine ​​note come citochine IL-17.

“Dato il noto impatto dell’IL-17 e dell’infiammazione sul cancro del polmone, eravamo interessati a determinare se l’arricchimento dei commensali orali nei polmoni potesse guidare un’infiammazione di tipo IL-17 e influenzare la progressione e la prognosi del cancro del polmone”, ha detto Segal.

Durante l’analisi dei microbi polmonari di 83 adulti non trattati con cancro ai polmoni, il team di ricerca ha scoperto che le colonie di batteri Veillonella, Prevotella e Streptococcus, che possono essere coltivate attraverso l’uso prolungato della maschera, si trovano tutte in quantità maggiori nei pazienti con carcinoma polmonare in stadio avanzato rispetto a nelle fasi precedenti. La presenza di queste colture batteriche è anche associata a una minore possibilità di sopravvivenza e ad una maggiore crescita del tumore indipendentemente dallo stadio.

Imposizione della maschera per il coronavirus: scienza o dogma politico?

Inoltre, la ricerca sulla coltivazione dei batteri Veillonella nei polmoni dei topi ha scoperto che la presenza di tali batteri porta all’emergere di cellule immunosoppressive e infiammatorie come la citochina IL-17.

“Dati i risultati del nostro studio, è possibile che le modifiche al microbioma polmonare possano essere utilizzate come biomarcatore per prevedere la prognosi o per stratificare i pazienti per il trattamento”. – Leopoldo Segal

Man mano che emergono ulteriori prove relative agli effetti a lungo termine delle imposizioni delle mascherine e dei lockdown, medici e scienziati stanno iniziando a riconsiderare se queste misure autoritarie stiano davvero facendo più male che bene. Un esperto di salute pubblica canadese di nome Dr. Aji Joffe ha scoperto in uno studio correlato che i lockdown causano “almeno dieci volte” più danni che benefici.

In un recente documento di lavoro dei ricercatori delle università di Harvard, Duke e John Hopkins, gli accademici hanno concluso che “per la popolazione complessiva, l’aumento del tasso di mortalità a seguito della pandemia COVID-19 implica l’incredibile cifra di 0,89 e 1,37 milioni di morti in eccesso nella successiva 15 e 20 anni, rispettivamente. “

Da quando è iniziato l’uso forzato della maschera, i dermatologi hanno coniato il termine “maskne” per descrivere l’ insorgenza di brufoli vicino alla bocca causati da maschere che ostruiscono i pori con olio e batteri. Questo può essere causato da maschere usa e getta o di stoffa.

I dentisti hanno anche avvertito di un fenomeno noto come “ bocca maschera ‘ ‘ in cui i pazienti stanno tornando allo studio dentistico con un aumento di gengiviti e carie fino al 50% in un periodo di soli pochi mesi dall’inizio dei mandati della maschera.

Questa scoperta fa luce sulla crescente evidenza di danni causati dall’uso di maschere a lungo termine.

Autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *